Melatonina: un valido aiuto per il nostro sonno

Dr. Alessandro Melis

Dr. Alessandro Melis

Farmacista at Farmacia Costa snc
Nato a Carbonia il 23 agosto 1985 e laureato presso la Facoltà di Farmacia dell'Università di Cagliari il 27 Aprile 2011. Iscritto all'ordine dei farmacisti di Cagliari da Luglio 2011.
Dopo aver lavorato presso altre farmacie, dal 12 Marzo 2012 farmacista presso la Farmacia Costa di Carbonia. Attualmente responsabile del sito e-commerce della farmacia www.farmaciadifiducia.com
Dr. Alessandro Melis

Melatonina e jet lag
Nel precedente articolo abbiamo trattato l’insonnia in maniera generale e tra gli integratori per migliorare la qualità del sonno abbiamo citato la Melatonina.

Melatonina: cos’è e come agisce

La melatonina è un ormone che regola il ciclo circadiano e viene secreta prevalentemente dalla ghiandola pineale.

La sua secrezione è regolata dalla luce: infatti il suo rilascio è favorito dal buio e il suo maggior rilascio avviene tra le 2 e le 4 del mattino. Al contrario la luce inibisce il rilascio della melatonina: quando lo stimolo luminoso arriva alla retina, viene trasmesso un impulso alla ghiandola pineale che ne inibisce la secrezione.

Melatonina e insonnia

Lo sfasamento del ciclo di secrezione della melatonina è una delle cause più comuni di disturbi del sonno a livello organico.
Un classico sfasamento di questa secrezione è quella che avviene con il Jet-Lag, ossia quel fenomeno dato dal fuso orario che colpisce chi viaggia in aereo da una parte all’altra del mondo. Con una integrazione di melatonina si riesce in questi casi a riprogrammare l’orologio interno e assumere i ritmi giorno-notte del paese in cui ci si trova.

Melatonina e jet-lag: come e quando assumerla

Vediamo ora come assumere la melatonina per contrastare la sindrome da Jet-Lag:

  • se si viaggia verso Est (Cina, Giappone, ecc.) il mio consiglio è quello di assumere la melatonina prima di partire o durante il viaggio, se possibile intorno alle 19 ora Italiana.
  • se si viaggia verso Ovest (America) il consiglio è quello di assumere la melatonina a destinazione, al momento di andare a dormire per almeno 4 giorni.

Melatonina: un aiuto non solo nell’insonnia

La melatonina non viene utilizzata solo come aiuto per contrastare l’insonnia.
In Italia la melatonina è molto conosciuta in quanto il suo uso è presente nella famosa cura dei tumori del “metodo Di Bella”. Nel metodo del professor Di Bella la melatonina veniva consigliata a dosi anche 10 volte superiori a quelli normalmente consigliate.
Questo in quanto si è scoperto che la melatonina è un fortissimo antiossidante e aiuta a contrastare i radicali liberi presenti nell’organismo.
Inoltre alcuni recenti studi indicano che la melatonina è in grado di indurre la morte delle cellule cancerogene in diversi tipi di cancro.
La melatonina è inoltre di grande aiuto per contrastare l’invecchiamento.

Melatonina: ci sono controindicazioni?

La melatonina non presenta particolari controindicazioni. Tuttavia è preferibile non assumere la melatonina per quei soggetti che svolgono attività lavorative in cui ci deve essere una particolare soglia di attenzione, come chi lavora con i mezzi pesanti.

Melatonina e integrazione: quali dosaggi?

I dosaggi giornalieri di melatonina consigliabili hanno subito negli ultimi anni un cambiamento. Fino al 2013 era infatti possibile trovare in commercio degli integratori di melatonina a dosaggi di 2mg, 3 mg e anche 5 mg per compressa.
Tuttavia in base alle nuove disposizioni del Ministero della salute, che ha recepito il nuovo regolamento Europeo, al giorno d’oggi l’integrazione di melatonina è possibile solo al dosaggio di 1 mg.
Le dosi maggiori di melatonina sono oggi classificate come farmaco e sono vendibili solo dietro presentazione di ricetta medica.
Ci sono inoltre in commercio delle formulazioni di melatonina che associano anche altri componenti e tra tutte ricordiamo quelle con Zinco e Selenio. Lo zinco è infatti utile al sistema immunitario per difendersi da virus e batteri, mentre il selenio ha un forte potere antiossidante.


Vi ringrazio per l’attenzione, vi saluto e al prossimo Giovedì!

Dr. Alessandro Melis

2 commenti su “Melatonina: un valido aiuto per il nostro sonno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>