Come eseguire l’autocontrollo della glicemia

Autocontrollo glicemia

Per l’autocontrollo della glicemia vengono utilizzati alcuni particolari prodotti per diabetici, quali:

  • glucometro: piccolo misuratore di glicemia portatile che, grazie alla misurazione su di una goccia di sangue, fornisce il risultato nel giro di pochi secondi;
  • penna del glucometro con lancette pungidito: per far fuoriuscire la goccia di sangue necessaria alla misurazione, si utilizza una particolare penna nella quale, ad ogni nuova misurazione, deve essere inserita una nuova lancetta necessaria per pungere il polpastrello;
  • strisce reattive: una volta fuoriuscita la goccia di sangue, la si deposita sull’estremità di una di queste particolari strisce che, per la misurazione, dovranno essere inserite in un’apposita fessura presente nel glucometro.

Autocontrollo della glicemia: consigli utili

Utilizzare tutti questi dispositivi medici potrebbe sembrare difficoltoso: molti, infatti, si chiedono dove è più opportuno pungere il dito o come utilizzare correttamente le strisce reattive.
Per chiarire ogni dubbio, sono di seguito elencati i consigli su come eseguire al meglio l’autocontrollo della glicemia.

  1. Il primo consiglio, che non deve MAI esser dato per scontato, è quello di lavarsi e asciugarsi accuratamente le mani prima di procedere alla rilevazione; è importante, infatti, che le mani siano pulite e soprattutto che non siano umide, altrimenti il sangue tenderà a diffondere e non a formare la classica goccia.
  2. Bisogna poi schiacciare il dito alla base in modo da far affluire il sangue al polpastrello, e pungere quest’ultimo con la penna pungidito. In questa fase è importante mantenere il dito più basso del livello del cuore.
  3. Per una corretta misurazione è più opportuno asciugare la prima goccia di sangue che uscirà, e lasciar formare una goccia più grande, alla quale dovrà poi essere accostata la striscia reattiva da inserire, successivamente, nel glucometro.
    Bisogna, infine, precisare che non si deve mai toccare l’area della striscia sulla quale dovrà poggiarsi la goccia, altrimenti la misurazione potrebbe risultare alterata.

Diabete e controllo della glicemia

Il diabete è una malattia cronica caratterizzata dall’aumento del livello di zuccheri nel sangue; se non curato, può dar vita a conseguenze anche piuttosto gravi.

È estremamente semplice capire, quindi, che il diabete non può assolutamente essere sottovalutato ma che, al contrario, va monitorato con costanza.
Spesso si sente dire che le persone affette da diabete possono condurre tranquillamente una vita normale; ciò, in realtà, è vero solo in parte: se da un lato, infatti, il diabetico può svolgere le comuni attività della vita quotidiana al pari di una qualsiasi altra persona, dall’altro, però, deve prendere l’abitudine di inserire nella routine di ogni giorno alcune particolari operazioni volte a monitorare l’andamento del diabete.

Per questo motivo, quindi, l’autocontrollo della glicemia diventa fondamentale, tanto da costituire a tutti gli effetti la prima forma di cura per il diabete.

Il monitoraggio glicemico deve essere eseguito con frequenza almeno quotidiana; per farlo è indispensabile utilizzare i dispositivi per diabetici presenti in commercio che consentono di controllare l’eventuale innalzamento dei livelli di glicemia nel sangue.

Latest posts by Farmacia Costa (see all)

Un commento su “Come eseguire l’autocontrollo della glicemia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>